L’ARIDITA’ E LA VITA

di libridiale

Ora che mi accosto più spesso, ma non così tanto come dovrei, alla Santa Comunione, mi rendo conto che le persone che fanno a meno di ricevere il Signore, a lungo andare, dovrebbero sentirsi come piantine che si seccano sempre più, fino a morire dentro di sé.

Il Signore con il Suo Corpo e il Suo Sangue è Via, Verità; Vita, Pane che può sfamare chiunque e per sempre e Vino che può dissetare in eterno.

Quale piantina non ha bisogno di un po’ d’acqua per vivere o per continuare a vivere?

Iddio si è fatto piccolo, come un’ostia, ma quell’OSTIA CONTIENE TUTTO LUI, nelle due sostanze più importanti.

 

Quest’anno a fine aprile – primi di maggio, dovrei andare a San Giovanni Rotondo e ci spero proprio.

Nel viaggio, oltre al fatto che andrò da San Pio per ringraziarLo per l’ennesima volta di tutto ciò che lui ha fatto per me e per gli altri, ci fermeremo, lungo il tragitto, a Lanciano e a Cascia.

Per chi non lo sapesse, in questi due luoghi sono successi due tra i più famosi Miracoli Eucaristici.

Cosa c’è voluto per far credere qualcuno che era indegno di celebrare  la Consacrazione dell’Ostia nel Corpo e Sangue di Gesù!!!!

Il miracolo di Lanciano è ancora più evidente, sorprendente e inimmaginabile finché non si giunge davanti alla teca che contiene una parte del Cuore di Gesù con tanto di ventricolo e atrio, carne, sangue e tutto ciò che forma un cuore umano.

 

Sono molto contenta di queste due tappe e non si è mai abbastanza sorpresi nel rivedere i due Miracoli!!!

Iddio sia lodato, ora e sempre!!!!

Annunci