E’ una vita che ti aspetto Recensione del libro di Fabio Volo

di libridiale

E’ uno dei libri più divertenti che abbia mai letto.

Fabio Volo sa essere umorista, spiritoso, gentile, romantico e fantasioso al tempo stesso. Inoltre, devo ammettere di “ritrovarmi” in tanti suoi pensieri ed atteggiamenti.

“E’ una vita che ti aspetto” sembra autobiografico. Parla in una maniera talmente spontanea, che se non avesse vissuto quello che racconta, allora bisogna dire che è anche un grande affabulatore.

Mi sono ritrovata a ridere da sola (o con le mie amiche) e a leggere a loro, ad alta voce, brani veramente spassosi.

Sono soprattutto pensieri e situazioni che ti sono capitati, ma che non avresti mai saputo mettere su carta.

E’ bravissimo!!! Mi piace tanto. E’ il suo primo libro che leggo e non sarà l’ultimo.

Il protagonista principale è Francesco (Checco) che si ritrova con un sacco di complessi (depressione, ipocondria, torpore esistenziale).

Forse perché li ho vissuti tutti, mi sono sentita veramente partecipe dei suoi problemi ed anche dei suoi tentativi di superarli.

Con cosa? Un po’ di autoironia, un po’ di amore per sé stessi, che ti aiuta poi ad amare anche gli altri e a saperti far amare.

Il finale, infatti, è completamente positivo.

Tutto, comunque, viene fatto in maniera elegante, dolce, affettuosa, non invadente, ma, soprattutto, ridendo a crepapelle.

Sono situazioni quotidiane, ma lui sa renderle uniche, con la sua ironia coinvolgente. Mi è piaciuto tanto e lo consiglio a tutti; è anche un “manuale” per farsi amare.

Annunci